ICMEA diventa PMI innovativa: si aprono nuovi scenari.

Un elemento caratterizzante, che denota la naturale propensione della ICMEA ad innovare, è il recente inserimento nell’apposita sezione speciale della CCIAA in qualità di PMI innovativa.

Si tratta di un passaggio naturale, considerando il tipo di attività svolto, orientato alla progettazione e alla realizzazione di prototipi, al supporto alla ricerca per enti pubblici o aziende, alla partecipazione a bandi nazionali e internazionali che ci vedono spesso come capofila nei progetti.

L’essere una PMI innovativa, oltre ai vantaggi diretti, rappresenta vantaggi indiretti per le persone fisiche e giuridiche in forma di incentivi fiscali per investimenti nel capitale di PMI innovative.

L’agevolazione, è stata significativamente potenziata dalla Legge di Bilancio 2017 (art. 1, comma 66).

Per le persone fisiche, è ora prevista una detrazione Irpef pari al 30% dell’investimento, fino a un massimo di 1 milione di euro.

Per le persone giuridiche, l’incentivo consiste in una deduzione dall’imponibile Ires del 30% dell’investimento, fino a un massimo di 1,8 milioni di euro.

Il potenziamento dell’incentivo è evidente.

Fino al 2016, le aliquote erano pari al 19% per gli investimenti da parte di persone fisiche e al 20% per le persone giuridiche.

Gli incentivi valgono sia in caso di investimenti diretti, sia in caso di investimenti indiretti per il tramite di OICR (Organismi di investimento collettivo del risparmio) e altre società che investono prevalentemente in questa tipologia di impresa.

Per maggiori approfondimenti si rimanda alla scheda di sintesi del MISE.

Scheda di sintesi

Share

Sistema di microcogenerazione multicombustibile

Il prototipo ConBI è stato realizzato. Si propone come un sistema di cogenerazione di piccola taglia (CHP) smart, caratterizzato da elevata efficienza e da un costo contenuto. Il sistema è caratterizzato da alta flessibilità del combustibile ed efficienza termica ed elettrica. Il prodotto finale è un pacchetto composto da una turbina a gas a combustione esterna di topping, una caldaia, un letto fluido per la combustione di biomassa ed un sistema di combustione a gas naturale.

Il sistema ConBI è sviluppato e adattato attraverso l’utilizzo di componenti già disponibili sul mercato, provenienti principalmente dall’industria automobilistica e adattate per il nuovo utilizzo. In questo modo è stato possibile produrre un sistema CHP low-cost innovativo, che sia allo stesso tempo flessibile e affidabile.

L’opzione con il combustore a letto fluido permette inoltre l’utilizzo di combustibili solidi rinnovabili, come ad esempio le biomasse.

Il sistema ConBi permette:

  1. fornire un sistema CHP low cost, a basse emissioni, a combustibile flessibile;
  2. contribuire a ridurre il consumo di elettricità e le emissioni di anidride carbonica, incrementando l’efficienza energetica del processo industriale.
Share

Seminario OIBA – ICMEA “Efficienza Energetica: strategie, strumenti, opportunità”

L’Ordine degli Ingegneri di Bari, in collaborazione con ICMEA, organizza il seminario dal titolo Efficienza energetica: strategie, strumenti, opportunità; che si terrà il giorno 7 Dicembre 2016 presso l’Executive Center – Strada provinciale 231 – 32 Corato (Ba).

Programma evento

Rendere più efficiente la propria azienda dal punto di vista energetico, comporta un risparmio notevole, grazie anche alla possibilità di usufruire dei regimi di incentivazione previsti per legge.

E’ importante un’analisi approfondita del contesto normativo, delle nuove tecnologie e delle nuove implementazioni a disposizione, dei supporti che è possibile ricevere.

Il seminario dunque si pone l’obiettivo di illustrare:

  • il contesto normativo;
  • le innovazioni tecnologiche;
  • le possibilità di abbattere i costi;
  • le tecniche di approccio all’efficienza energetica;
  • l’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili.

Slide Evento

Share

S.R. Transformer

Realizzato dagli ingegneri ICMEA, S.R. Transformer è un macchinario per il recupero energetico dal vapore residuo di processi industriali con l’utilizzo di turbine di tipo leggero.

Consente un importante recupero energetico in tutti gli impianti in cui sono presenti riduttori o regolatori di pressione vapore. Il sistema può essere installato in sostituzione o in parallelo ad altri regolatori o riduttori esistenti.

Applicazioni
  • Caseifici;
  • Industria alimentare;
  • Industria farmaceutica;
  • Industria della lavorazione della cellulosa;
  • Combustione di materiale solido e rifiuti.
Prestazioni e Vantaggi
  • Utilizzo del vapore: pressioni da 4 a 35 bar e temperature da 130 a 350°C;
  • Portate di vapore processabili: da 14 a 150kg/h;
  • Potenze elettriche ottenibili: da 1 ad oltre 200Kwel;
  • Intervento non invasivo: gli impianti sono contenuti in armadi industriali;
  • Facilità di intervento e di manutenzione;
  • Controllo completamente automatizzato del processo (riscaldamento, avviamento, modulazione ed arresto);
  • Controllo automatico dell’iniezione del vapore;
  • Monitoraggio continuo dei parametri di processo;
  • Costi contenuti di investimento;

 

 

 

Share

E’ disponibile la nuova app ICMEA!

Verifica le tue conoscenze sull’efficienza energetica e le energie rinnovabili!

Scarica in anteprima la nuova applicazione ICMEA per Android.

Controlla le tue competenze sull’efficienza energetica e scopri quanto sei preparato sull’argomento.

Presto disponibile anche su Play Store e su Apple Store, in differenti lingue.

screenshot_2016-10-05-09-16-58

Download

google_play_logo

Istruzioni:
- Scarica file .apk sul tuo PC o direttamente dal tuo smartphone Android ed installalo.

oppure
- Scarica l'applicazione direttamente dal Play Store.
Share

Tunnel del Vento

L’ambito della Ricerca e Sviluppo è fondamentale per il mondo delle energie rinnovabili. Il Politecnico di Bari è un leader del settore ed ICMEA è parte integrante nel progetto di rafforzamento di questa leadership.

Le turbine eoliche di piccola scala hanno ricevuto dei feedback molto incoraggianti ed hanno la necessità di essere studiate a fondo per incrementarne l’efficienza e l’affidabilità.

ICMEA ha costruito un tunnel del vento all’aperto. Questo permetterà di misurare la performance delle turbine eoliche attraverso dei ventilatori che simulano la velocità del vento in modo controllato tramite un misuratore di frequenza. Possono anche essere misurati sul campo il vettore della velocità del vento e la pressione sulle pale.

 

Nell’ambito del Progetto Reti di laboratori pubblici di ricerca APQ “Ricerca Scientifica” – II atto integrativo Fase A – (DGR n.92 del 27/11/2007) – Progetto denominato “Laboratorio per lo sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’efficienza nei distretti energetici: progetto ZERO (Zero Emission Research Option)” – cod. ident. 55  – CUP D98B13000140009.
Share

Turbina Eolica: Lavori In Corso

Procedono i lavori per la realizzazione della Turbina Eolica. La parte strutturale del tunnel del vento è stata completata: è stato costruito il suppporto dei ventilatori ed il palo che sorreggerà la turbina eolica.

La cura dell’aspetto estetico è fondamentale, per cui tutte le parti metalliche sono state verniciate con ferromicaceo, smalto anticorrosivo all’ossido di ferro, in modo da renderne accattivante il design.
I ventilatori e la pala eolica sono già stati consegnati dai fornitori e sono pronti per il montaggio. 

Presso la sede di ICMEA si stanno assemblando i quadri elettrici e di controllo dell’impianto sperimentale “tunnel del vento”. Si prevede entro la fine di Luglio il montaggio della parte strutturale presso il cliente.

Share

ICMEA alla Renewable Energy Japan 2016

ICMEA renewable_energy2016_logoprende parte alla missione per il paternariato tecnologico Renewable Energy 2016 (Giappone, Yokohama, 29 giugno – 1 luglio 2016). L’evento, organizzato dal Japan Council for Renewable Energy, comprende una serie di workshop e di eventi riguardanti il mondo delle energie alternative.

Giunta all’undicesima edizione, la Renewable Energy Exhibition è uno dei principali saloni in Giappone nel settore delle energie rinnovabili e si tiene in concomitanza con “PV Japan”, evento dedicato al fotovoltaico. Alla manifestazione parteciperanno 300 espositori in rappresentanza delle principali aziende e organizzazioni della ricerca e industria del settore.

Grazie alla sua grande esperienza nel campo dell’innovazione e delle tecnologie rinnovabili, ICMEA è presente all’iniziativa con il suo stand e  attraverso la partecipazione ai due seminari organizzati dalla ICE su “Servizi e prodotti sulle energie” e “Ambiente e biomasse“.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web ufficiale dell’iniziativa.

Share

Banco di prova per le Turbine Eoliche al Politecnico di Bari

Nell’ambito del progetto Zero Emission Research Option, ICMEA ha progettato e si appresta a realizzare un impianto per la prova in ambiente aperto di turbine eoliche, composto da una matrice di ventilatori montata su una struttura metallica, in grado di produrre un flusso regolabile d’aria da inviare ad una turbina meccanica.assieme eolico

L’impianto sarà caratterizzato da una notevole flessibilità in termini di portata del flusso d’aria. In tal modo si raggiungerà l’obiettivo di alimentare una turbina eolica, la cui risposta in termini di potenza verrà analizzata in funzione del vento indotto dai ventilatori.

La struttura è stata progettata per resistere ai carichi statici e alle sollecitazioni dinamiche indotte dal loro funzionamento, oltre a quelle indotte dalle azioni ambientali.

Il sistema sarà dotato di sonde per la misura della velocità del vento e delle prestazioni del generature eolico.

Share